mostra artigianato feltre 2020
mostra artigianato feltre 2022 vetro ferro legno
mostra artigianato feltre 2021

Mostre collaterali



CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE PER LA RICOSTRUZIONE DEL BIVACCO F.LLI FANTON
Marmarole - Auronzo di Cadore - Belluno
A cura di Fondazione Architettura Belluno Dolomiti e sezione
CAI Auronzo (BL)

LIBRERIA QUATTRO SASS
Via Quattro Sassi, 4 - Rasai di Seren del Grappa (BL)
tel. 0439.394113 - e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.libreriaquattrosass.it
Editoria locale, libri, pubblicazioni, testi scolastici, di tutte
le case editrici.

MANUFACTI

MOSTRA DI ARMI E OGGETTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
in collaborazione con Alfonso Sampieri

SAMUELE VENTANNI
Galleria d’Arte del Tarricone

OCCHIALI E LENTI MADE IN ITALY ALLA MOSTRA DELL'ARTIGIANATO

mostra artigianato incontra occhialePer la prima volta, nell'ambito della Mostra dell'Artigianato, all'interno della cornice suggestiva degli antichi palazzi medioevali della cittadella feltrina, saranno presenti anche le eccellenze nella produzione di occhiali e di lenti rigorosamente Made in Italy.

Si inizia da Assoluto, un'azienda che ha realizzato una linea di occhiali per le donne con una particolare attenzione ai materali e al design. Faoflex è punto di riferimento dei più importanti marchi del settore, produce e progetta, oltre che distribuire, linee di occhiali di nicchia. Dolpi è l'azienda che produce occhiali ultraleggeri (solo 24 gr.) interamente in legno con curvatura sferica per un comfort unico e un design inimitabile. Trisottica si occupa della produzione di occhiali per marchi della moda italiana ed internazionale garantendo qualità, gusto e stile.

Divel, invece, produce lenti oftalmiche e filtri solari che si distinguono per la ricercatezza delle forme e dei colori grazie ad un continuo lavoro di R&S. Soleko si concentra sulle lenti a contatto e lenti intraoculari di elevata qualità oltre che essere famosa per le lenti colorate. Esavision cura in esclusiva la distribuzione delle lenti ortocheratologiche per la correzione della miopia e dell'ipermetropia.

Sette realtà, selezionate per offrire al pubblico la possibilità di vedere da vicino le migliori creazioni italiane e di conoscere le aziende leader nel settore occhialeria per cura dei particolari ed innovazione che lavorano interamente in Italia.

LE RIEVOCAZIONI STORICHE DELLA GRANDE GUERRA ALLA MOSTRA DELL’ARTIGIANATO DI FELTRE

Nell’anno d’inizio delle celebrazioni per il centenario della Grande Guerra anche la Mostra dell’Artigianato di Feltre, che quest’anno si svolgerà dal 25 al 28 giugno, ha deciso di rivolgere un pensiero a questo tragico conflitto che ha visto la morte di tante persone e un coinvolgimento diretto del territorio feltrino.

Durante i 4 giorni, inoltre, sarà possibile visitare una piccola mostra che raccoglie oggetti legati alla guerra, organizzata con l’aiuto di volontari locali. In Piazza Maggiore si potrà ammirare l’aereo tedesco Fokker Eindecker, il primo in cui era presente un meccanismo di sincronizzazione delle mitragliatrici che permetteva al pilota di sparare attraverso l’elica senza danneggiarla. Nelle vicinanze di questa installazione troveranno posto figuranti in divisa militare austro-ungarica che allestiranno una sorta di campo militare con cucina, postazione per la mitragliatrice e antiaerea.
In piazzetta Trento-Trieste troverà invece posto la rievocazione con i militari italiani con la presenza del campo medico e la ricostruzione di una trincea. Sarà inoltre riprodotta un tipico cortile italiano degli inizi del ‘900 che permetterà di vedere da vicino le antiche tradizioni e i mestieri di un tempo. Le rievocazioni sono realizzate grazie alla collaborazione con l’Associazione Seriola e la Welsch Tiroler Historische Vereinigung. Infine, i maestri forgiatori dovranno realizzare un’opera in ferro battuto dedicata alla Prima Guerra Mondiale.

Tutto questo si inserisce all’interno di una manifestazione fortemente radicata sul territorio che non ha mai dimenticato le sue radici e che per questo motivo vuole ricordare quanti hanno combattuto, perdendo la vita, proprio nel feltrino.

Sabato 27 giugno 2015 - Ore 10.00: Sala degli Stemmi

"Il mestiere del restauro: presente e futuro”

e focus su “il restauro delle coperture” a cura della CNA Veneto con la collaborazione della Scuola Edile C.F.P.M.E. Belluno

La conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale e artistico costituiscono fondamento vitale dell’identità civile di ogni popolo. La tutela, la conservazione ed il restauro di ciò che costituisce memoria della creatività umana, ricoprono quindi grande importanza.
La CNA del Veneto e la Scuola Edile 'C.F.P.M.E. Belluno' propongono un momento di confronto istituzionale nel quale si incontreranno i rappresentanti delle Associazioni, delle Istituzioni pubbliche e del mondo della formazione per discutere della situazione attuale, del futuro del restauratore artigiano e della formazione nel restauro alla luce delle nuove normative.

La Scuola edile "C.F.P.M.E. Belluno" proporrà quindi un focus sull'intervento di riqualificazione energetica e di restauro eseguito sull'edificio direzionale del Messaggero di Sant'Antonio, ubicato nel centro storico di Padova. L'intervento ha portato, in varie fasi, ad ottimizzare gli aspetti energetici con quelli della manutenzione, cercando di ridare una nuova immagine all'edificio.

Importanti dati numerici, rilevati in loco, mostrano come gli interventi hanno permesso di ridurre notevolmente i consumi energetici. In modo particolare sarà descritto l'intervento di rifacimento della copertura realizzato con laminati in zinco-titanio.


Domenica 28 giugno 2015 - Dalle ore 14.00 alle ore 15.30: Sala degli Stemmi

"Braghete! Braghete! La Valbelluna nei primi anni '60”

La pellicola creata, grazie alle riprese in Super8 del maestro Alceo Dalle Mule e che ha ottenuto il patrocinio della Regione Veneto, racconta la vita delle comunità intorno a Santa Giustina 50 anni fa.

Tutte le immagini provengono dalla raccolta che era stata creata nel corso degli anni dal maestro che amava usare la cinepresa e che, come un vero e proprio precursore, riprendeva la vita semplice di allora con protagonisti familiari e amici. Una vera e propria memoria storica degli avvenimenti che scandivano la vita della comunità: feste paesane, cerimonie religiose, presepi viventi, "brusa la vecia".

Il figlio, Emilio, ritrovando qualche anno fa questi filmini, ha incaricato uno studio specializzato che ha trasformato l'archivio in digitale. Avendo in mano ben 300 minuti di girato Emilio ha deciso di utilizzare il materiale per creare un vero e proprio film da condividere poi non solo con i suoi compaesani ma anche con le comunità vicine.

Mostra dell'artigianato artistico e tradizione città di Feltre

30 Giugno - 1, 2, 3 Luglio 2022, 36ª edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico e Tradizionale.

La manifestazione nasce nel 1986 con l’intento di dare spazio e visibilità all’artigianato di qualità in un contesto unico al mondo: il centro storico di Feltre. In occasione della Mostra gli androni dei palazzi, le strade e le antiche case diventano la cornice ideale per l’esposizione dei prodotti artigianali, che attirano un pubblico sempre più numeroso.

Protagonisti anche quest’anno i fabbri che parteciperanno al concorso di forgiatura e al premio intitolato al maestro Carlo Rizzarda. Durante la 4 giorni si terranno, inoltre, numerosi spettacoli all’interno della cittadella medievale di Feltre.